Home » ARCHIVIO » EDIZIONE 2009

EDIZIONE 2009

 

LE DONNE RACCONTANO

Ancora una volta, il documentario entra in maniera consistente nella programmazione di Sguardi Altrove Film Festival, che sceglie con il concorso Le donne raccontano di premiare un genere in continua crescita, mezzo di riflessione per eccellenza sulla realtà contemporanea. Una realtà fatta di tensioni continue tra tradizione e modernità, tra la dimensione locale e quella globale, tra le limitazioni alla libertà e le aspirazioni alla realizzazione personale.

L’immigrazione cinese in Bosnia, specchio della condizione di esilio della popolazione locale, è al centro di Patria Mia di Duska Zagorac, al suo esordio alla regia documentaria.
Ibtisam Mara’ana, autrice di documentari apprezzati in numerosi festival internazionali, sceglie in Lady Kul El Arab di raccontare con stile avvincente un concorso di bellezza per ragazze arabe in Israele, che sfocerà in un conflitto tra visioni del mondo del tutto differenti.
Signori Professori di Maura Delpero, presentato al Torino Film Festival, ci dà l’opportunità di osservare il mondo della scuola dal punto di vista dei docenti, tra vocazione e disillusione.
Un pittore di strada in Iran è il protagonista dell’ originale Cyanosis di Rokhsareh Ghaemmaghami, opera prima che mescola riprese video e animazione, premiata come miglior documentario studentesco a Sheffield e a Teheran.
Un mistero irrisolto e i ricordi dell’infanzia fanno da sfondo a Intimidades de Shakespeare y Victor Hugo della messicana Yulene Olaizola, vincitore di numerosi premi in America Latina ed Europa, tra cui l’IDFA Student Award.
After the rape, delicato film di Catherine Ulmer, racconta una scuola per ragazze in Pakistan.
La guerra delle onde della milanese Claudia Cipriani, proiettato finora solo a Trieste, recupera una pagina dimenticata del giornalismo e della sinistra italiana.
Infine il pluripremiato The Betrayal di Ellen Kuras, celebrata direttrice della fotografia statunitense qui al suo esordio come regista, ci offre uno spaccato della comunità laotiana negli Stati Uniti, sospesa tra i ricordi della guerra e la sopravvivenza sulle strade di New York.

Molte le opere prime, a testimoniare la costante attenzione del festival per le nuove tendenze nel panorama cinematografico internazionale e per le produzioni che, nonostante i mezzi talvolta limitati, riescono a raccontare il mondo con coraggio e freschezza. Molti anche i riconoscimenti a livello internazionale – da segnalare la nomination all’Oscar per il Miglior Documentario per The Betrayal di Ellen Kuras.

(Sara Maestro)

After the Rape
2008 – Catherine Ulmer López – 75′ – Paesi Bassi

Intimacies of Shakespeare and Victor Hugo
2008 – Yulene Olaizola – 80′ – Messico

La guerra delle onde
2008 – Claudia Cipriani – 60′ – Italia, Repubblica Ceca

Lady Kul el-Arab MENZIONE SPECIALE
2008 – Ibtisam Mara’ana – 56′ – Israele

Patria Mia, Nomad Direction FILM VINCITORE
2008 – Duska Zagorac – 50′ – Regno Unito, Bosnia ed Erzegovina

Signori Professori
2008 – Maura Delpero – 92′ – Italia

The Betrayal
2009 – Ellen Kuras – 96′ – Stati Uniti