Home » CRISTALLO

CRISTALLO

Manuela Tempesta
ITALIA 2017, 15′

Montaggio: Erika Manoni
Musiche: Louis Siciliano
Produzione: Mediterranea Productions
Cast: Daphne Scoccia, Giglia Marra, Simone Amato, Eleonora Cadeddu e Giovanni Maria Buzzatti
In programma Venerdì 16, Spazio Oberdan ore 16:45 (proiezione ufficiale)
Giovedì 15, Spazio Oberdan ore 10:00-13:00 (proiezione studenti)
Lunedì’ 12, Fondazione Feltrinelli, ore 9:30 (proiezione studenti)

3-fotogramma2018-01-22-14h51m41s543_previewIl cortometraggio è un gioco di specchi di due donne: la dottoressa Sofia e Elena, ferita alla testa. La violenza di Marco ha portato la paziente in ospedale e ora la specialista esamina il reperto neurologico. Elena non sa cosa sia successo, ricorda solo i momenti precedenti al fatto. Sofia, esaminando altre ferite sulla pelle della donna, si turba e ritorna a qualcosa di già vissuto. Si attacca al telefono e chiama la polizia.

(Evento speciale al Festival di Torino 2017.)

3-manuela-tempesta_regista_previewManuela Tempesta si laurea al D.A.M.S di “Roma Tre” nel 2003 con una tesi in Filmologia. Nel 2000 vince la borsa di studio e frequenta il Corso di Sceneggiatura tenuto da Massimo Torre presso la Scuola PROFESSIONE CINEMA di Roma. Nel 2002 è finalista a SCRIVIROMAGIOVANE, un concorso patrocinato dal Premio Solinas. Quell’anno è una delle vincitrici di un premio collaterale –consegnato dall’Associazione “Leone di Plastica” – al Festival di Venezia. Nel 2003 vince il festival A CORTO DI IDEE organizzato ad Aosta.  Nel 2004, dopo aver frequentato il Corso Superiore per Sceneggiatura diretto da Marco Muller, scrive la sceneggiatura del mediometraggio Lassu’ I Rumori Del Mondo Non Arrivano, diretto da Alessandro Stevanon. Nel 2006/2007 lavora come sceneggiatrice e aiuto regista per il film-documentario Non Tacere, che racconta la storia di don Roberto Sardelli e della scuola 725, fondata tra i baraccamenti di Roma alla fine degli anni ’60. Il documentario vince vari festival ed è finalista nel 2009 ai David di Donatello. Nel 2007, con Chiara Bondì, scrive Nannare’, un soggetto per un film-documentario su Anna Magnani; inoltre, sempre in coppia con Chiara Bondì, adatta un audiolibro per l’editore Rizzoli. Nel 2008 inizia a collaborare con Geo&Geo , inoltre scrive il soggetto e cura la ricerca d’archivio per il documentario Pietro Germi:Il Bravo, Il Bello, Il Cattivo. Il documentario, nel 2009, è selezionato al Festival di Cannes nella sezione “Cannes Classic” ed è trasmesso da La7. Sempre nel 2009, inizia a scrivere con Maria Sole Tognazzi il film-documentario Ritratto Di Mio Padre, che racconta la vita e la carriera di Ugo Tognazzi ed è diretto da Maria Sole Tognazzi. Il film viene presentato al Festival di Roma del 2010 e, nel 2011, è finalista ai David di Donatello oltre a ricevere una menzione ai Nastri d’Argento.Tra il 2010 e il 2012 collabora con Endemol e Mediavivere su varie fiction, tra cui Sos Befana, Un Amore E Una Vendetta, Provaci Ancora Prof 4, Le Tre Rose Di Eva, Rosso San Valentino. Nel 2011 collabora con Massimiliano Bruno all’interno di un Laboratorio Teatrale e lavora come assistente alla regia nel film Ci Vediamo A Casa, diretto da Maurizio Ponzi. Nel 2011/2012 è consulente d’archivio per il film-documentario Carlo!, che racconta la vita e il cinema di Carlo Verdone, diretto da Gianfranco Giagni e Fabio Ferzetti, prodotto dalla Lotus. Il documentario è Finalista ai Nastri d’Argento del 2012. Nel 2012, dopo aver firmato il soggetto del film Pane E Burlesque con Massimiliano Bruno, inizia a scriverne la sceneggiatura. Nel 2013, con Peter Marcias, firma il soggetto del film-documentario Tutte Le Storie Di Piera, documentario su Piera degli Esposti diretto da Peter Marcias e presentato all’ultimo Festival di Torino. Il documentario ha ricevuto una Menzione Speciale ai Nastri d’Argento. Inoltre, sempre nel 2013, cura la regia del suo primo film, Pane E Burlesque, una commedia corale al femminile che s’ispira a Full Monty. Nel 2014 torna a collaborare con Endemol e con la Morol e  riceve il Premio Troisi New Generation per la regia del film. Nel 2017 dirige due cortometraggi: Punto E A Capo, con Gigi Proietti, Luca Zingaretti ed Emanuele Proprizio (evento speciale al Festival di Roma 2017, rientrante nel progetto “Trame d’autore”, ideato da Simona Marchini) e Cristallo, con Daphne Scoccia, Giglia Marra e Simone Amato, un corto contro la violenza sulle donne ed evento speciale al Festival di Torino 2017.