Home » News » Freeheld: Julianne Moore e Ellen Page in una storia di lotta per i diritti civili

Freeheld: Julianne Moore e Ellen Page in una storia di lotta per i diritti civili

Esce oggi, 5 novembre, nelle sale italiane “Freeheld – Amore, giustizia, uguaglianza“. Il film di Peter Sollet, con Julianne Moore, Ellen Page e Steve Carell, è ispirato a una vicenda realmente accaduta e racconta della storia d’amore tra due donne e della battaglia condotta da una delle due, malata di cancro, affinché la sua pensione potesse andare alla compagna.

Julianne Moore e Ellen Page in una scena del film

 

Il film è basato sull’omonimo cortometraggio documentario vincitore dell’Oscar per la sua categoria, e adattato dallo sceneggiatore di “Philadelphia”, Ron Nyswaner.

Laurel Hester (Julianne Moore) e Stacie Andree (Ellen Page), e della battaglia che condussero per ottenere giustizia. Quando alla pluridecorata detective del New Jersey Laurel Hester (Julianne Moore) viene diagnosticato un cancro, decide di assicurarsi che la sua sudata pensione vada alla sua compagna Stacie Andree (Ellen Page). Ma i funzionari della Contea di Ocean (Ocean County – New Jersey), detti Freeholders, non le riconoscono questo diritto. Il Detective Dane Wells (Michael Shannon), e l’attivista per i diritti civili Steven Goldstein (Steve Carell) si uniscono a Laurel e Stacie coinvolgendo altri agenti di polizia e la comunità a sostegno della loro lotta per l’uguaglianza.

“E’ una bellissima storia, e ho davvero sentito che dovevo farlo – ha detto Julianne Moore – L’amore è una parte così importante della vita di ogni essere umano. E’ assurdo negare questo diritto a chiunque”. Per calarsi nella parte l’attrice si è preparata scrupolosamente. “Ho fatto un enorme quantità di ricerche su Laurel – spiega -. Una delle cose che mi ha colpito di lei era che fosse una persona molto attenta al concetto di giustizia nel suo lavoro di detective. Ma l’ironia è che, dopo aver dedicato tutta la sua vita a garantire giustizia ad altre persone, nel suo ultimo anno, ha dovuto fare l’impossibile per ottenerla per la donna che amava”.

Nella parte dell’attivista per i diritti civili, Steven Goldstein, c’è invece Steve Carell, che per una volta si cimenta in un ruolo diverso da quelli brillanti a cui è abituato. “Goldstein è uno che non accetta un ‘no’ come risposta. E’ una forza della natura – dice l’attore -. Grazie alla sua grande passione è riuscito a far sentire la sua voce in ogni occasione che si è presentata”.

 

Fonte: TgCom24

Condividi!
, , , , ,