Home » Film Festival » Edizione 2011 » Gente di Terra Madre

Gente di Terra Madre

Un film di Paolo Casalis, Stefano Scarafia. Colore 26 minuti. Italia 2009. Fotografia: Federico Bertol. Suono: Paolo Casalis, Stefano Scarafia. Montaggio: Paolo Casalis, Stefano Scarafia.

La Giuria composta da Pasquale Maria Cioffi, Daniela Ferrè e Vincenzo Di Cristo ha attribuito il premio al documentario che interpreta pienamente i temi dell’EXPO 2015 “Feeding the Planet, Energy for Life” e ci aiuta a riflettere, con grande semplicità e immediatezza, su come un’alimentazione sana e consapevole, la conoscenza del mondo e la valorizzazione delle biodiversità possono costituire un percorso vincente, anche grazie a piccoli gesti, per il futuro di tutti noi tutti bambini, donne, giovani e anziani del pianeta terra.

VINCITORE FILM FESTIVAL 2011 SEZIONE Sguardi sull’Expo 2015

sinossi

Ogni due anni oltre 8000 contadini, cuochi, pescatori, studenti, docenti, allevatori, produttori di cibo da tutto il mondo, si incontrano in Italia, a Torino, per parlare di cibo, ambiente, biodiversità, sviluppo locale. Quest’incontro si chiama Terra Madre. Parti del video sono state utilizzate da Ermanno Olmi nel documentario“Terra Madre”presentato alla Berlinale 2009. E’ attualmente in fase di lavorazione un lungometraggio che approfondirà le tematiche di Terra Madre, avvalendosi delle oltre 100 interviste realizzate a delegati provenienti da ogni angolo del pianeta, e di circa 100 ore di materiale video inviatoci dagli stessi delegati


scarafia2Stefano Scarafia

Nato a Cuneo nel 1978. Realizza cortometraggi e documentari indipendenti che partecipano a festival nazionali e internazionali. Nel 2004 è socio fondatore di Bodà studio di architettura, grafica e video con sede a Torino

 

n551198956_367778_1395Paolo Casalis

Nato a Bra (Cn) nel 1976. Autore e regista, insieme a Stefano Scarafia, del lungometraggio “Il Corridore” e nel 2009 del documentario “Gente di Terra Madre”, presentato ai festival Cinemambiente di Torino e Slow Food on Film di Bologna.

Condividi!
, , ,