Home » News » IL TEATRO LITTA PRESENTA APACHE – SEASON TWO

IL TEATRO LITTA PRESENTA APACHE – SEASON TWO

APACHE – SEASON TWO
PROMOZIONE SOCI SGUARDI ALTROVE
INGRESSO RIDOTTO 10 

APACHE – Una sfida nata per sostenere quegli artisti e quelle compagnie che nel nostro paese continuano a lavorare nonostante le difficoltà, che nonostante tutto resistono, in palese inferiorità di mezzi, al destino che le vorrebbe semplicemente arrese, addomesticate, sedate.

What  APACHE – Season Two Sei occasioni di incontro, scoperta, dibattito. Sei buoni motivi per rompere gli steccati che ci circondano.
when  da gennaio a giugno, per una settimana al mese, sei compagnie saranno ospiti del Litta per presentare al pubblico i risultati del proprio lavoro.
Why sei prime milanesi, sei tra gli esempi più interessanti di quello che si muove ogni giorno intorno, accanto e sotto di noi. 
Where  Teatro Litta, C.so Magenta 24 Milano.
Who  Andrea Pizzalis, Gruppo Nanou, Macelleria Ettore, OHT – Office for a Human Theatre, SnAporaz, TeatrInGestAzione.

WHITE:WIDE:WET
22 – 25 GENNAIO

uno spettacolo di Andrea Pizzalis

“Moby Dick non è un romanzo di avventure marinaresche.
Tra le pagine non è rintracciabile una sola descrizione del paesaggio. 
Vi sono descritte manovre, pratiche di navigazione e istruzioni di caccia per orientarsi verso un mare che non si vede, che si nasconde, che non si respira: un’iridescenza rarefatta che permane come una nostalgia che non bagna più i piedi.
Non c’è vento, non ci sono orizzonti sconfinati da contemplare. Solo lo spazio per una discesa dentro il bianco.
Volersi spingere a vedere la Balena significa sporgersi oltre il crepaccio di questa mancanza: provando ad attraversarla, dilatandone le maglie e scoprendo che, in quella sottrazione, resta l’eco di isole remote, sommerse e cancellate da ogni mappa. Immagini che ci rapiscono e ci portano via, in un mondo dai contorni liquidi. Come il sonno, che ci cade addosso e ci fa cadere in lui.
Chiedere alla memoria di riaffiorare da questa assenza significa farsi architetti della memoria stessa: ridefinirne le planimetrie, calcolarne la topografia e unirne i punti in una balistica che restituisca tridimensionalità alla scena di un sogno.  
Questo è W:W:W: il trigramma della spedizione di un’umanità che non si arrende a ritrovare la strada di casa. ”

Per prenotazioni:  
promozione@teatrolitta.it – 02 86 45 45 45 (dal lunedì al sabato dalle 15:00 alle 19:30)

Per info su come abbonarsi a Sguardi Altrove clicca QUI !

Seguici anche su
Facebook Sguardi Altrove

Twitter Sguardi_Altrove
Pinterest Sguardi Altrove Film Festival 

Condividi!