ITALIA-SENEGAL. EMIGRAZIONE “AL CONTRARIO”. PRIMO STUDIO – Spettacolo

Giornalismo in scena, con video, fotografia e musica dal  vivo 
testo e voce Livia Grossi
foto e video Emiliano Boga
musica Andrea Labanca

Giovedì 20/06 h 21:00 Après Coup, Via Privata della Braida, 5, Milano

Al centro del lavoro la riflessione per un Occidente alla deriva, la necessità di una nuova ridefinizione delle parole “ricchezza” e “povertà”.  Uno sguardo diverso per vedere il mondo con altri occhi. 

Dopo la tappa in Burkina Faso con “Il teatro delle origini”, moneta di valore per un PIL Prodotto Interiore Lordo, l’inchiesta continua in Senegal. 
Questo “reportage teatrale” che trasforma il palco in una pagina di giornale, arricchito da contributi fotografici e video-interviste di Emiliano Boga e musica dal vivo di Andrea Labanca, affianca informazioni ed emozioni sull’emigrazione in tempo di crisi.  Sull’argomento, la giornalista scrive: “I senegalesi incominciano tornare a casa perché il gioco non vale più la candela, gli italiani pensano all’Africa per fuggire da solitudine e povertà”. 
 
Drammaturgicamente pensata come un resoconto giornalistico, anche la puntata senegalese di “Italia-Senegal” si avvale del montaggio video di Silvia Torri. Questo esperimento narrativo, coordinato da Emanuela Villagrossi, che ne firma la scrittura scenica, risulta in una “prosa giornalistica” detta guardandosi negli occhi, affidata in scena a Livia Grossi, esperta teatrale e autrice del reportage.

Per informazioni, info@apres-coup.it / 02.38243105

Condividi!
,