Home » News » “Sponde. Nel sicuro sole del nord” vince al Taormina FF la sezione Filmmaker in Sicilia

“Sponde. Nel sicuro sole del nord” vince al Taormina FF la sezione Filmmaker in Sicilia

La Presidente di Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani – Agnese Fontana è stata presente al TaorminaFilmFest 2016, presentando la prossima edizione di Italian Doc Screenings Academy 2016 e il documentario “Sponde, nel sicuro sole del nord” di Irene Dionisio.

Il documentario – selezionato come progetto per il Mercato Internazionale dell’ edizione 2014 degli Italian Doc Screenings di Palermo, prodotto da Mammut Film in co-produzione con la Francia, con Vicky Films di Parigi e France 3, finanziato dalla Sicilia Film Commission, Piemonte Doc Film Fund e acquistato da Rai Cinema ha vinto il Premio Cariddi, Filmmaker in Sicilia con la seguente motivazione: “grazie alla toccante corrispondenza dei due protagonisti, trasmette un forte senso di pietas, unendo due diverse culture.”

La 62esima edizione del Taormina Film Fest, prodotto e organizzato da Agnus Dei di Tiziana Rocca, General Manager del TFF con Chiara Nicoletti e Jacopo Mosca co-direttori del comitato artistico,si è appena conclusa registrando un ottimo incremento di pubblico.

L’intervento dell’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Anthony Barbagallo alla serata di Premiazione:

“Esprimo particolare soddisfazione per il successo del film “Sponde”, di Irene Dionisio, sostenuto dall’assessorato da me guidato, attraverso la “Sicilia Film Commission”, che si è aggiudicato il premio di miglior film della prestigiosa sezione “Filmmaker in Sicilia” nell’ambito della 62esima edizione del TaorminaFilmFest”.

“Questo ulteriore riconoscimento – ha aggiunto l’assessore – conferma la forza della strategia di sostegno al cinema girato in Sicilia che coniuga qualità artistica e impegno civile e sociale, che ho scelto di sostenere con convinzione e soprattutto con interventi concreti e che la Film Commission, diretta da Alessandro Rais, sviluppa con efficacia nell’ambito del progetto “Sensi Contemporanei” insieme all’Agenzia per la coesione territoriale della presidenza del Consiglio e alla DG Cinema del Mibact. Sono orgoglioso e felice anche per l’ottimo riscontro della critica nazionale e straniera presente al Festival e del pubblico che hanno fatto registrare le anteprime di altri 4 film documentari cofinanziati dall’Assessorato attraverso la Sicilia FilmCommission (“Sicily Jass” di Michele Cinque, “U ferru” di Marco Leopardi, “City Zen” di Ruggero Gabbai, “Il Signore delle Neviere” di Nello Correale). Il successo dei film da noi sostenuti – conclude Barbagallo – che
si affermano nei festival di settore in Italia ed all’estero, testimonia che la nostra strategia è vincente perché punta da un lato sull’attività di alta formazione, svolta dal Centro Sperimentale di Cinematografia a Palermo, unico polo in Italia della Scuola Nazionale di Cinema per la crescita di filmmaker documentaristi, e dall’altro sul sostegno alla crescita delle competenze imprenditoriali e dell’internazionalizzazione dell’attività dei filmmaker e dei produttori di film siciliani. Non è un caso che gli IDS – Italian Doc Screenings, nella forma di “IDS Academy”, si svolgeranno anche quest’anno in Sicilia dal 12 al 16 settembre”.

Condividi!